«È veramente un dossier esplosivo, anche perché mette a rischio, a repentaglio, tante cose del nostro paese, a cominciare forse dalla coesione nazionale e sociale». Così Lilli Gruber al termine di Otto e Mezzo del 12 febbraio scorso, commentava le intese segrete del regionalismo differenziato pubblicate sul sito di Roars il giorno prima. Erano stati proprio gli articoli di ROARS sull’autonomia differenziata e quello sulla genesi di questo processo ad aprire la scheda di approfondimento di Paolo Pagliaro:

Rompendo un lungo e incomprensibile embargo, il sito dell’associazione ROARS ha pubblicato il testo dell’accordo sull’autonomia regionale differenziata di Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna. ROARS è uno spazio digitale pensato per i ricercatori e dunque i documenti pubblicati riguardano le conseguenze che l’attuazione di questa riforma avrà sul mondo della Scuola, dell’Università e della Ricerca scientifica nelle tre regioni interessate, ma poiché ci sarà un taglio delle risorse destinate ad alimentare la fiscalità generale dello Stato gli effetti riguarderanno anche i restanti sistemi regionali italiani.

Seguiremo con attenzione gli sviluppi nelle prossime settimane anche grazie ai contributi dei nostri lettori.

Send to Kindle

4 Commenti

  1. La signora Gruber (ex deputato europeo del Pd (mi pare comunque della sx borghese), di definisce sud tirolese con orgoglio. Fa farte di una vergognosa realtà super autonoma super finanziata di cui non capisco perchè non si parla mai Perchè? Boh?!! Evoca Roars per sostenere la campagna antigovernativa anti autonomista. A fronte delle critiche che alcuni fanno alle province autonome, la risposta più frequente è che usano bene il (loro?) denaro e questo aiuta l’economia del Paese. Perchè non dovrebbe essere lo stesso con una autonomia soffice (o meno) della Lombardia e delle altre regioni? Inoltre il referendum Veneto è stato quasi unanime da dx e da sx. Dove era la Gruber quando il grido di dolore dell’accademia pubblica italiana si levava. Ho le idee sbagliate? Se qualcuno che la sa più lunga di me me lo spiegasse potrei allargare i miei orizzonti (dubium initium sapietie est)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.