Riceviamo e volentieri pubblichiamo il documento dell’AIS a proposito del prossimo esercizio di valutazione.

Segue il testo.

AIS_Proposte_VQR2011-2014

Print Friendly, PDF & Email

1 commento

  1. Il documento andrebbe anche bene 1. se non fosse troppo lungo, 2. se si concentrasse piuttosto su alcuni, fondamentali, problemi:
    1. “Non viene indicato in alcun modo l’obbligo per i referee di esplicitare le motivazioni dei giudizi assegnati e la possibilità di portarli a conoscenza … al soggetto valutato (e indirettamente alla comunità scientifica di riferimento)”, che è una cosa inaudita;
    2. che il risultato della vqr, che dovrebbe essere una ricognizione (survey), è stato invece trasformato in un criterio di ranking (in un dizionario, come primo esempio per “ranking” viene detto: “Not everyone thinks the government’s ranking of schools is a good idea.” – a quanto pare si tratta di una follia collettiva dei politici di tutto il mondo, che oramai hanno soltanto l’ossessione di tagliare, tagliare i fondi per l’istruzione pubblica).
    3. Oltre alla pretesa assurda, come vien detto, che i valutatori sappiano tutto, a livello mondiale, dell’area e ne prevedano il futuro (delirio totale), i risultati delle due vqr non saranno comunque comparabili e soprattutto non possono valutare carriere e, come viene ancora detto, le sofisticate modalità di svolgimento pluriennale dei filoni di ricerca.
    Premesso questo, si può immaginare che gli obiettivi finali della vqr siano semplilcemente i ranking delle strutture, basati su formule incomprensibili, dunque opache. Se così fosse, ognuno ne immagini le eventuali implicazioni.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.