Segnaliamo ai lettori le analisi e proposte del CUN relative alla VQR 2011-2014.

Segue il testo.

PROPOSTEVQR2011-2014

15 Commenti

  1. Quindi al cun non e’ venuto in mente o non gli è sembrata una cosa sbagliata che ci siano articoli impresrntabili per la vqr 2004-10 e per la vqr 2011- 14 perche pubblicati online nel primo periodo e in modo cartaceo nel secondo… Non c’è che dire, abbiamo eletto gente sveglia/ logica/ dotata di senso della giustizia… (lo dico in senso ironico ovviamente… )

  2. Quindi la cosa è più grave di quella che sembra. Il CUN commenta una bozza, che poi viene cambiata in modo sostanziale e questo è giù gravissimo. Inoltre c’è gente che deve buttare alle ortiche un anno o più di duro lavoro e nessuno sembra fo……..

  3. Scusate, ricordo l’iter di questo bando. L’8 luglio ANVUR ha pubblicato il bando provvisorio chiedendo i commenti entro il 27 di luglio. http://www.anvur.org/index.php?option=com_content&view=article&id=824:bando-provvisorio-della-vqr-2011-2014-it&catid=78&Itemid=129&lang=it
    Il 30 luglio il direttivo, esaminati i commenti, ha approvato la versione definitiva che è stata pubblicata sul sito di Anvur il 5 agosto. Il 7 agosto è stato pubblicato un documento che raccoglie i commenti inviati per temi http://www.anvur.org/attachments/article/840/VQRAnalisieCommenti.pdf e che censisce 140 risposte per mail più i tre documenti di CODAU CRUI e CUN.
    Era ovvio che il bando sarebbe stato modificato sulla base dei commenti.
    E’ probabile che qualcuno dei commenti abbia fatto riferimento alla data di pubblicazione da ritenere valida, e che Anvur abbia risolto non tenendo conto però delle decisioni prese nel precedente esercizio. Del resto in 3 giorni era difficile riuscire a fare riflessioni approfondite…

    • “Del resto in 3 giorni era difficile riuscire a fare riflessioni approfondite…”
      _______________________
      Chi l’avrebbe mai detto che non sarebbero bastati?

    • A me quello che sconcerta è quanti si sono impegnati a scrivere dotti documenti che ANVUR avrebbe dovuto leggere in tre giorni. Siamo davvero al gioco delle parti ANVUR apre ai commenti della comunità scientifica. La comunità orgogliosa risponde lodando l’operato di ANVUR e sollevando questioni (in genere soffermadosi su dettagli, ed accettando il disegno macro di una valutazione malcongegnata). ANVUR ringrazia, considera un paio di questioni del tutto laterali. Così potrà dire di aver fatto un bel giro di consultazioni con i valutati negli anni a venire.

  4. “La comunità orgogliosa risponde lodando l’operato di ANVUR e sollevando questioni (in genere soffermadosi su dettagli, ed accettando il disegno macro di una valutazione malcongegnata)”
    ———————-
    Non ne sarei così sicura. Né delle lodi né dei dettagli. Di fatto i 140 documenti non sono stati pubblicati (qualcuno è stato pubblicato su Roars), e comunque se leggi il documento riassuntivo ogni volta che si entra nel merito c’è il richiamo al DM per cui si dice che non si può fare nulla.
    Per quanto riguarda l’utilizzo dei risultati per la valutazione dei collegi (a mio parere una scelta molto discutibile) il richiamo invece è alle decisioni del direttivo stesso:
    “L’uso dei dati della VQR per la valutazione dei collegi di dottorato è già prevista nel documento “La valutazione dei corsi di dottorato”, approvato dal Consiglio Direttivo nella seduta del 18 Marzo 2015.”

    • Beh Paola, rileggiti il testo del CUN:
      “Il CUN valuta positivamente quanto segue:
      a. Che siano state riavviate le procedure della Valutazione della Qualità della Ricerca (VQR)”

      [ignorando che le ha fatte un direttivo composto da 3 persone]

      “b. Che l’ANVUR abbia chiesto alle comunità scientifiche di formulare osservazioni sulla versione
      provvisoria del bando di partecipazione”

      [non ricordando i tre giorni (o quanti sono) che anvur programmaticamnente avrebbe impiegato per leggere tutto]

      “c. Che le linee guida e il bando siano maggiormente dettagliati rispetto a quelli della precedente
      VQR”

      [questa la trovo comica. a che serve conoscere dettagli di procedure tecnicamnete inconsistenti?]

      etc. etc.

      Poi i punti critici sono tutti di dettaglio, rispetto alla follia del mix peer-review bibliometria che non ha funzionato nella precedente VQR e che ora ci rivendono praticamente identico.

      Non è tutta colpa di ANVUR ovviamente. Il MIUR e il DM hanno definito l’enorme spreco di risorse pubbliche che si produrrà con la prossima VQR.

    • Purtroppo analoghe inconsistenze se non peggiori si trovano nel documento cun a proposito dei nuovi criteri e parametri ASN. Un fatto che trovo alquanto preoccupante.

  5. Cara Galimberti, so benissimo che nella bozza del bando vqr 2011-14 la frase su quanto pubblicato online nel 2010 o prima e in forma cartacea successivamente non c’era (c’era una frase più generica). Il punto è che il suggerimento 2)f del CUN sembra molto nella direzione della frase aggiunta dall’anvur nella versione definitiva del bando… Forse ho sbagliato nel mio commento a non far rifermento esplicito al commento 2)f del cun ma pensavo che chi ha letto i commenti del cun lo avvesse notato…..

  6. Non mi pare sbagliato che si chieda di definire con esattezza l’arco temporale sotto osservazione. Ribadisco che il fatto che non ci siano indicazioni rispetto a quale data considerare nel caso di pubblicazioni cartacee che escono con forte ritardo (fascicolo 2008 stampa 2011) è un elemento che creerà molta confusione nelle aree 10-14.
    Quello che manca a mio parere nel documento del CUN è invece una considerazione sui tempi esigui per l’analisi dei commenti.
    Con più tempo a disposizione si sarebbe potuto verificare (rispetto al punto specifico della data di pubblicazione) che:
    la proposta di definizione temporale del CUN contraddiceva quanto previsto nella precedente VQR, ma soprattutto che la data di prima pubblicazione non è desumibile in maniera automatica dalle banche dati. Cioè questo dato specifico non può essere verificato.

  7. Secondo me (e speravo che fosse cosi’ anche per il cun) quella frase generica che stava nel bando provvisorio “Sono presi in considerazione i seguenti prodotti della ricerca esclusivamente se pubblicati per la prima volta nel periodo 2011-14” (pag. 4), piu’ che chiarita, necessitava dell’aggiunta di un’eccezione: quella degli articoli pubblicati on line nel periodo 2004-10 e in modo cartaceo nel periodo 2011-14.

    Comunque e’ vero: la grossa colpa (dell’ anvur) e’ stato il voler far tutto in fretta…. Se non mi sbaglio sono anche abbastanza pagati; il che secondo me implica che dovrebbero fare le cose con cura e calma e impegnandoci tempo e riflettendoci e riflettendoci ancora….

    • Elena: “Se non mi sbaglio sono anche abbastanza pagati”
      ________________________________
      Niente di che. Il giusto, considerata la competenza dimostrata e la qualità del lavoro svolto. Questi erano i compensi del primo direttivo:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.