Segnalazioni

La Dichiarazione di Messina 2.0: la via italiana all’accesso aperto

In occasione del decennale della Dichiarazione di Messina a supporto della Berlin Declaration, sottoscritta nel frattempo da 71 atenei italiani, l’Ateneo messinese ospiterà, nei giorni 3 e 4 novembre p.v., una Conferenza nazionale sul tema dell’Open Access che, ci si augura, possa costituire un nuovo punto di partenza nello sviluppo dell’accesso aperto in Italia.

La Conferenza, che ha avuto il patrocinio della CRUI, si propone di essere una nuova occasione di riflessione e di confronto all’interno della comunità Open Access italiana, impegnata ormai da anni nella promozione dell’accesso aperto, nella ferma convinzione della grande opportunità che esso rappresenta per la valorizzazione della ricerca scientifica.

Una grande attenzione sarà dedicata alle politiche istituzionali per il deposito dei lavori di ricerca negli Archivi Aperti Istituzionali, ma non mancheranno gli interventi sull’accesso aperto e riuso dei dati della ricerca e sulle iniziative di editoria Open Access.
Se ne discuterà con ospiti stranieri di rilievo, tra questi, Celina Ramjoué della Commissione Europea, che interverrà su Horizon 2020, Bernard Rentier, Rettore di Liegi, che illustrerà le ricadute positive della policy OA adottata dal suo Ateneo, e ancora Cameron Neylon di Public Library of Science e Pierre Mounier di Open Edition.

Al tema delle policy istituzionali, con un approccio più prettamente politico, sarà dedicata la Tavola Rotonda dei Rettori e Delegati Rettorali delle Università italiane che hanno adottato politiche istituzionali Open Access.
Come nel 2004, e nell’intento di tracciare anche questa volta una linea di azione condivisa a livello nazionale, i referenti degli Atenei e degli Enti di ricerca presenti, nella seconda giornata, saranno chiamati a firmare una Road Map 2014-2018.

Aprirà i lavori della Pre -Conferenza del 3 novembre una sessione su “Open Access, sviluppi futuri e Road Map”. Moderata da Paola Galimberti e pensata per delineare un piano di azione per l’implementazione della Road Map, la sessione, si comporrà di tre breakout sessions, dedicate ai temi delle politiche istituzionali, della integrazione tra i CRIS e gli Archivi Aperti istituzionali e della visibilità e accesso ai dati della ricerca.
Il punto di forza della sessione, e suo momento centrale, sarà la discussione che si terrà all’interno di tre gruppi paralleli, volta a individuare le principali linee di attuazione della Road Map.
La partecipazione numerosa di delegati ed esperti potrà costituire un contributo importante nella definizione di una strategia di azione ampiamente condivisa.
La sessione pomeridiana, condotta da Tommaso Giordano, amplierà il dibattito estendendolo al mondo editoriale.

Il sito della Conferenza è già disponibile alla URL: <http://decennale.unime.it>
Per prendere visione del programma potrete andare alla URL: <http://decennale.unime.it/?page_id=526>
Per esigenze organizzative, è richiesta la registrazione entro il 24 ottobre p.v. <http://decennale.unime.it/?page_id=185>

Send to Kindle
Tag: , , , ,

Sostieni ROARS

Sostieni ROARS