Alessia Lo Porto Lefébure

Portrait d’Alessia Lefébure, directrice de l’Institut Agro Rennes-Angers, Agro Campus Ouest pour la Gazette des Communes
© Julien Mignot/Andia.fr

Alessia Lo Porto Lefébure dirige l’Institut Agro Rennes Angers, una delle principali “Grandes Écoles” francesi nelle scienze agrarie e ambientali. Per oltre dieci anni, ha sviluppato la cooperazione internazionale di Sciences Po a Parigi, nelle regioni Asia-Pacifico, Africa e Medio Oriente. Ha fondato e diretto il primo ufficio di rappresentanza estera di Sciences Po tra il 2001 e il 2006 a Pechino. Alessia Lefébure ha lavorato precedentemente presso l’Università di Columbia (New York), dirigendo il programma Alliance (un incubatore multilaterale e transdisciplinare di innovazione nella ricerca e formazione) dal 2011 al 2017. In seguito è stata vicepresidente dell’École des hautes études en Santé publique (EHESP). Attualmente, insegna politiche pubbliche comparative a Sciences Po Rennes, dopo essere stata professore associato a Columbia, Tsinghua e Sciences Po (Parigi). Dottoressa in Sociologia e laureata in Scienze Sociali presso Sciences Po e in Giurisprudenza presso la Libera Università Internazionale degli Studi Sociali di Roma (LUISS), Alessia Lo Porto Lefébure conduce le sue ricerche presso il laboratorio di politiche pubbliche Arènes e il Centre de Sociologie des Organisations (CSO). Ha fatto parte di numerosi comitati scientifici e consigli di amministrazione, tra cui la Fondazione della Croce Rossa, Bibliothèques sans frontières (BSF) in Italia e la France China Foundation. Dal 2021 è la presidente di “Une Fonction publique pour la Transition écologique”, un collettivo impegnato nell’ecologia nelle pubbliche amministrazioni. Il suo libro “Les Mandarins 2.0. Une bureaucratie chinoise formée à l’américaine”, dedicato all’istruzione superiore cinese, è stato pubblicato alle Presses de Sciences Po nell’agosto 2020.

Print Friendly, PDF & Email