Riceviamo e volentieri pubblichiamo la seguente lettera circa la Alta formazione artistica e musicale.


Alla cortese attenzione:

 

del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Prof.ssa Stefania Giannini dei Membri delle Commissioni Cultura della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica

del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

del Dipartimento per l’università, l’alta formazione artistica, musicale e coreutica e la ricerca

del Presidente del Coordinamento dei Direttori delle Accademie di Belle Arti

dei Sindacati CGIL, CISL, UIL, SNALS e UNAMS

 

p.c.

 

agli organi di informazione

Il PRECARIATO AFAM non può più aspettare.

 

Dopo anni di continua incertezza e a seguito della costituzione della Graduatoria Nazionale ex L.128/2013, che raccoglie appunto i precari dell’alta formazione artistica e musicale degli ultimi dieci anni attraverso un’unico decreto (il D.M. 526/2014),

 

CHIEDIAMO

di poter aprire in tempi brevissimi un serio e fattivo tavolo di confronto sul tema “Precariato AFAM” con il Ministero e le organizzazioni sindacali, prima di ogni riordino del comparto, al fine di trovare la soluzione per questi lavoratori che ad oggi rappresentano ormai quasi il 50% del personale docente, che ricoprono posti liberi e vacanti da non meno di un triennio, e che non sono stati comunque numericamente sufficienti a ricoprire tutte le disponibilità che si sono create e che si creeranno nei prossimi anni a seguito dei pensionamenti.

Questo corpo docente, selezionato per merito nell’arco dell’ultimo decennio mediante continui e periodici concorsi per titoli artistici, culturali e professionali, è composto da stimati professionisti che svolgono attività di docenza, ricerca, produzione artistica e coordinamento didattico, al pari dei propri colleghi con contratti a tempo indeterminato, subendo però nel contempo una serie di gravi disagi causati dalla contrattualizzazione a tempo determinato, in un contesto lavorativo ove le tutele previste si applicano quasi esclusivamente al personale reclutato a tempo indeterminato.

Si rende necessario terminare il processo di stabilizzazione

dei pochi docenti presenti ancora nella L.143/2004, di cui non più di 30 di pertinenza delle Accademie di Belle Arti (possiamo oggettivamente qui parlare di graduatoria ormai praticamente esaurita) e nel contempo trasformare immediatamente la Graduatoria Nazionale ex L.128/2013 (di cui al D.M. 526/2014) in Graduatoria Nazionale ad Esaurimento, utile per l’attribuzione degli incarichi di insegnamento con contratto a tempo indeterminato e determinato, anche in virtù del fatto che è oggettivamente l’unica graduatoria nazionale, creata tramite procedura concorsuale, pienamente rappresentativa dell’attuale precariato storico nel comparto AFAM.

 

per docentiprecariABA,

 

i Sottoscriventi

Professori presso le Accademie di Belle Arti:

 

Prof. Ivan Agnello

Prof.AntonelloAntico

Prof.ssa Natalia Antonioli

Prof. Gabriele Arruzzo

Prof. Tommaso Ariemma

Prof.ssa Raquel Aversano

Prof. Simonetta Baldini

Prof.ssa Fina Serena Barbagallo P

rof. Roberto Barbato

Prof. Aniello Barone

Prof.ssa Graziella Battaglia

Prof. Alessio Bergamo

Prof. Emanuele Bertoni

Prof. Giuseppe Bolognini

Prof. Carmelo Bongiorno

Prof.ssa Donatella Bonelli

Prof. Vincenzo Boscarino

Prof.ssa Alessandra Buccheri

Prof.ssa Alessandra Cabras

Prof.ssa Marie Calajoe

Prof.ssa Rosaria Calamosca

Prof. Giuseppe Calderone

Prof. Pierluigi Calignano

Prof. Marco Luca Calogiuri

Prof. Gianni Caravaggio

Prof. Milco Carboni

Prof.ssa Francesca Cecarini

Prof. Juri Ciani

Prof.ssa Chiara Cibin

Prof. Franco Cimino

Prof. Pietro Coletta

Prof. Maurizio Coccia

Prof.ssa Anna Maria Congiu

Prof. Vittorio Corsini

Prof.ssa Daniela Costa

Prof.ssa Enrica D’aguanno

Prof.ssa Patrizia Dal Maso

Prof. Paolo Antonio De Carlo

Prof. Enzo De Leonibus

Prof.ssa Federica De Rosa

Prof.ssa Zaira de Vincentiis

Prof. Marcello Di Donato

Prof.ssa Francesca Di Gioia

Prof. Bruno Di Marino

Prof. Umberto Di Nino

Prof. Patrizio Di Sciullo

Prof. Daniele Dore

Prof.ssa Claudia Esposito

Prof.ssa Federica Facchini

Prof. Matteo Fato

Prof. Luigi Ferrigno

Prof. Daniele Franzella

Prof. Francesco Galluzzi

Prof. Matteo Giannini

Prof.ssa Barbara Giorgis

Prof. Fausto Gristina

Prof.ssa Cecilia Guida

Prof.ssa Rosaria Iazzetta

Prof. Stefano Incerti

Prof.ssa Giulia Ingarao

Prof. Carlo Isola

Prof. Oreste Lanzetta

Prof.ssa Daniela Leoni

Prof. Andrea Leuzzo

Prof. Giovanni Levanti

Prof. Salvatore Ligios

Prof. Giuliano Lombardo

Prof. Fabrizio Lucchesi

Prof. Pier Paolo Luvoni

Prof. Vito Maiullari

Prof. Remo Malice

Prof.ssa Maria Antonietta Malleo

Prof.ssa Maddalena Marciano

Prof.ssa Ilaria Mariotti

Prof. Luca Marovino

Prof. Menolascina Graziano

Prof. Francesco Mento

Prof. Antonio Miglietta

Prof. Stefania Milioti

Prof. Vincenzo Missanelli

Prof. Angelo Maria Monaco

Prof. Ulrich Johannes Muller

Prof.ssa Cinzia Nania

Prof. Giuseppe Negro

Prof.ssa Mara Nerbano

Prof.ssa Estella Orazi

Prof. Mauro Paladini

Prof.ssa Silvia Papucci

Prof.ssa Ida Parlavecchio

Prof. Pasquale Pennacchio

Prof.ssa Daniela Pergreffi

Prof.ssa Micla Petrelli

Prof. Fabiano Petricone

Prof. Robert Pettena

Prof. Gianfranco Piemontese

Prof. Marco Pierini

Prof.ssa Gabriella Pinto

Prof.ssa Luisella Pintus

Prof.ssa Nada Pivetta

Prof.ssa Simona Politano

Prof.ssa Simona Polloni

Prof. Fabrizio Pompei

Prof. Paolo Prota

Prof. Roberto Priod

Prof. Luca Pulvirenti

Prof. Davide Rivalta

Prof. Giacomo Rizzo

Prof. Romoli Andrea

Prof. Manlio Sacco

Prof.ssa Angela Sanna

Prof. Giovanni Sanna

Prof. Antonello Santarelli

Prof. Roberto Satta

Prof. Giuliano Sergio

Prof. Marcello Signorile

Prof. Raffaele Simongini

Prof. Federico Soro

Prof.ssa Ivana Spinelli

Prof. Domenico Spinosa

Prof.ssa Alessandra Spranzi

Prof.ssa Patrizia Staffiero

Prof.ssa Donatella Stamer

Prof. Giuseppe Traina

Prof. Barbara Trombetta

Prof. Luca Vasta

Prof. Vittorio Ugo Vicari

Prof.ssa Paola Visone

 

www.128AFAM.it

 

 

Le urgenti priorità dell’AFAM

Send to Kindle

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.