Home Autori Articoli di Michele Dantini

Michele Dantini

23 ARTICOLI 53 Commenti
Michele Dantini insegna storia dell’arte contemporanea all’università del Piemonte orientale, collabora con i maggiori musei italiani di arte contemporanea ed è visiting professor presso università nazionali e internazionali. Laureatosi e perfezionatosi (PhD) in storia della filosofia e storia dell'arte contemporanea presso la Scuola Normale Superiore di Pisa, The Courtauld Institute, Londra, Eberhard Karls Universität, Tubinga, tra 2011 e 2013 ha diretto il Master in Educational Management al Castello di Rivoli Museo di arte contemporanea. Ha appena terminato di scrivere un libro su creatività e innovazione (Arte, ricerca e sfera pubblica, Milano 2015) e lavora a un secondo sui rapporti tra storia dell'arte, scienze cognitive e scienze sociali. Tra le pubblicazioni più recenti "Macchina e stella. Tre studi su arte, storia dell'arte e 'clandestinità': Duchamp, Johns, Boetti" (Milano 2014); "Geopolitiche dell'arte italiana. Arte e critica d'arte nel contesto internazionale" (Milano 2012); "Arte contemporanea, ecologia e sfera pubblica" (Roma 2012). I suoi libri sono tradotti negli Stati, Uniti, in Francia, Spagna, Polonia e altri paesi. E’ nella redazione di ROARS e nel comitato editoriale di doppiozero. Collabora a Scenari, il Mulino, Il Giornale dell’arte, minima & moralia e Left.

La piramide “bloccata”. Definanziamento universitario e impasse della ricerca

Il proposito iniziale dell'ex premier Mario Monti era stato chiaro: limitare l'autogoverno accademico per contrastare derive corporative e dare maggiore "voce a studenti e...

Kulturinfarkt. Tesi su arte, industria, innovazione.

Retoriche progressiste e conservazione sociale: l'agenda politico-culturale degli anni Settanta sembra essersi ormai mutata nel suo contrario. Ma Kulturinfarkt è davvero un testo liberista,...

Quali politiche culturali per i musei d’arte contemporanea italiani?

Le ingerenze politiche creano rovinose impasse mentre l'inseguimento pubblicitario del 'grande evento' smarrisce il ruolo civile e educativo del museo". Annus horribilis. Il 2012 è...

La “cultura” e i “destini” del Paese: perché la proposta di...

Esiste a mio parere una significativa debolezza nella proposta di Ernesto Galli della Loggia e Roberto Esposito, volta a istituire un ministero della cultura....

Che cosa è ragionevole attendersi dal governo Monti in tema di...

La divaricazione ex imperio tra "teaching" e "research universities": a questo sembra preludere l'Agenda Monti. Quali previsioni formulare considerando precedenti affermazioni del premier? O...

La “platea” e il Presidente. Osservazioni sugli Stati generali della Cultura...

Cosa accade se riproponiamo le retoriche della “classe creativa” in un contesto caratterizzato dal formidabile disinvestimento culturale e da sottoccupazione strutturale come l’Italia oggi?...

Inchiesta su “patrimonio” e “sussidiarietà”. Retoriche, politiche, usi pubblicitari

Quale è il ruolo assegnato a educazione e ricerca nell'ambito dell'attuale discussione sulle "economie della cultura"? Eredità culturale al servizio del made in Italy? Il dibattito...

La terza mediana nei settori non bibliometrici. Considerazioni dal punto di...

La recente polemica tra Andrea Graziosi, presidente del GEV 11, e ROARS, prolungatasi nello scambio tra Di Rienzo e Graziosi sulle pagine del domenicale...