Post Tagged with: "finanziamenti"

Appunto critico sulla crisi dell’Università
Argomenti

Appunto critico sulla crisi dell’Università

Se non ci si vuole arrendere allo slogan della cultura come merce ci si deve porre il problema della trasmissione di una coscienza critica come compito dell’università autonoma. Non è accettabile la prassi da troppi seguita di criticare il nuovo (le nuove norme, le riforme, le altrui debolezze), ma poi […]

Lettera: Finanziamenti pubblici per la Ricerca in Italia
Lettere

Lettera: Finanziamenti pubblici per la Ricerca in Italia

Venti firme – rappresentative delle più importanti Società scientifiche Italiane per le ricerche nelle Scienze della Vita (FISV, AGI, ABCD, SIF, SIB, SIGA, SIMA, SIBV, AAI, SIBBM, SIMGBM, SIBE, SICA, SIPaV) e di numerosi Collegi di docenti e ricercatori universitari – sono state poste in calce ad una lettera aperta […]

Breve storia della normativa dei blocchi (parziali) del turnover universitario
Normativa

Breve storia della normativa dei blocchi (parziali) del turnover universitario

Il presente articolo è stato già pubblicato in forma preliminare sul sito www.centroriformastato.org. La versione qui pubblicata, contenente alcune correzioni e modifiche rispetto alla precedente, è aggiornata al 25 novembre 2013. Legge 133/2008 (Tremonti) La storia comincia con il decreto-legge 112/2008, convertito dalla legge 133/2008. L’articolo 66, comma 13, di […]

La riforma che esclude la comunità degli studi
Autonomia universitaria

La riforma che esclude la comunità degli studi

Basterebbe leggere qualche classico liberale o guardare fuori dai confini per comprendere che la pretesa di costruire un modello aziendale, dirigistico, efficientistico, economicistico di università è la mera espressione di una regressione culturale.  La legge 240 del 2010 esprime una diffidenza estrema e un’ansia punitiva, le quali fanno aggio sulla […]

Più turismo, meno università
Politica Scientifica

Più turismo, meno università

Da Giulio Tremonti a Mariastella Gelmini e a seguire, si è detto che i tagli al sistema formativo sono necessari per ragioni di bilancio. Si tratta di una tesi palesemente falsificata dal fatto che, nell’intero settore del pubblico impiego, le maggiori decurtazioni di fondi sono state subìte proprio da scuole […]

A letto senza cena! E un paio di scodelle di minestra, non di più.
Meritocrazia

A letto senza cena! E un paio di scodelle di minestra, non di più.

Il Decreto Ministeriale 713/2013 ha condotto ad una ripartizione che, ferma restando una media del turnover del 20% per l’Università italiana, si distribuisce secondo le varie sedi su una forbice vertiginosa che va dal 213% al 7%. La prima in classifica è la sede dell’attuale Ministro Carrozza, la quale ha […]

Caro Letta, Università e ricerca sono figlie di un dio minore
Lettere

Caro Letta, Università e ricerca sono figlie di un dio minore

Nel 2007 centinaia di ricercatori italiani inviarono un appello agli aspiranti segretari del neo-Pd, chiedendo attenzione e programmazione per università e ricerca. Sono passati sei anni e quel grido si è trasformato nel flebile rantolo di chi sta per esalare l’ultimo respiro. Se la classe politica e dirigente del nostro […]

Kakuro Revolution!
Finanziamento / Lettere / Prin

Kakuro Revolution!

Ovvero la soluzione (ottima?) al problema np-completo. Ricorderete il gioco del kakuro, ovvero il dilemma della selezione del coordinatore dei prin, che il nuovo bando delega alla responsabilità dei singoli atenei. Il gioco prevede che ogni ateneo possa esporre al più X proposte, la cui selezione deve essere effettuata da […]

Prin(cipi) 2011 per il finanziamento alla ricerca accademica in Italia
Argomenti / Finanziamento / Meritocrazia / Prin / Ricerca e Sviluppo / Valutazione

Prin(cipi) 2011 per il finanziamento alla ricerca accademica in Italia

Alla fine il Ministro ci ha ripensato. La pubblicazione tempestiva di un testo corretto del bando PRIN 2011, in data 12 gennaio 2012, sembrerebbe dimostrare che la discussione, la campagna d’opinione e le richieste di revisione hanno avuto successo. Questo significa che non c’è più motivo di ragionare dei meccanismi […]

Letterine e altre amenità.
Argomenti / Valutazione

Letterine e altre amenità.

Costretto dalle pressioni dei partners dell’UE, il governo ha dovuto rapidamente redigere e presentare una lettera di intenti (“letterina“, secondo l’eloquente definizione di un autorevole membro del governo), contenente i passi da intraprendere per ottenere il non facile risultato di favorire la crescita e al contempo abbattere il debito.