Claudio Moffa

Claudio Moffa è Professore ordinario di Storia delle Relazioni Internazionali presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Teramo. Fondatore e direttore del Master Enrico Mattei in Vicino e Medio Oriente, fa parte dei comitati scientifici di Africana e Eurasia. Nella sua intensa attività di opinionista ha collaborato a numerose testate e riviste italiane e straniere, tra cui Le monde diplomatique, Politique Africaine, Limes, Euntes docete, Giano, Africa, RAI 3, e in qualità di notista di problemi internazionali a molte testate giornalistiche tra cui Paese Sera, Il Manifesto, L’Ora, La Stampa, il GR-RAI e Rainews24. E’ autore di numerosi libri e saggi di storia dell’Africa e del Medio Oriente, uno dei quali – L’Africa alla periferia della Storia, edito anche in Francia con la prefazione di Catherine Coquery-Vidrovitch – ha ottenuto il Premio Cultura Presidenza del Consiglio. Tra i suoi studi principali la questione nazionale e il diritto di autodecisione dei popoli, l’immigrazione (è stato Direttore internazionale e consigliere scientifico di due progetti di ricerca internazionali), la vicenda di Enrico Mattei, e negli ultimi anni la crisi economica e la questione bancaria-finanziaria. Su quest’ultimo aspetto, prima di questo lavoro, ha scritto un saggio su Stato sociale, crisi finanziaria, sovranità monetaria: il nodo della BCE, in un volume collettaneo del 2012, Franco Angeli editore. Sugli altri temi di ricerca, sono da segnalare La favola multietnica. Per una critica della sociologia dell’immigrazione facile, Torino 2002; La questione nazionale dopo la decolonizzazione: per una rilettura del diritto di autodecisione dei popoli, Quaderni Internazionali nn.2-3; e la curatela di Enrico Mattei: il coraggio e la Storia, Roma 2006 al cui interno ha pubblicato documenti inediti sulla vicenda del fondatore dell’ENI.

(tutti gli articoli)

Sostieni ROARS

Sostieni ROARS