Approfondimenti / Scelti da noi

A proposito di editoria scientifica e valutazione.

L’editoria scientifica di livello internazionale vede ormai la presenza di grandi players, capaci di costruire banche dati di notevoli dimensioni, utilizzabili anche per gli esercizi di valutazione. Quello editoriale è, del resto, un mercato, ed è del tutto legittimo che gli attori commerciali lo sfruttino per trarne guadagno.

 

 

 

Restano però aperte alcune questioni:

– l’accentramento della produzione scientifica sotto alcuni grandi attori del mercato editoriale che la rendono disponibile solo a pagamento (e spesso con tariffe non irrisorie) è un fenomeno meritevole di essere discusso e analizzato.

– la pubblicazione open access è la soluzione? Va ricordato che molti soggetti open access pubblicano a pagamento, ribaltando i costi sugli autori.

In Italia si comincia solo ora a discutere seriamente di valutazione e di editoria scientifica, con un coinvolgimento di qualche rilievo – per quanto per ora ancora limitato – delle comunità scientifiche.

Per favorire qualche riflessione in materia, segnaliamo

A. Jha, Wellcome Trust joins ‘academic spring’ to open up science (Guardian)

B. Fister, An Academic Spring? (American Libraries)

Send to Kindle
Tags: ,

Leave a Reply

Newsletter Powered By : XYZScripts.com